Hotel sull'Etna

Boutique hotel a 1800mt

Hotel

Hotel Etna

Villa Dorata

logo-v-dorata

L’Hotel Villa Dorata è un edificio progettato e costruito nei primi anni del ‘900 per il duca Giovan Battista Paternò Castello di Roccaromana. Oggi, completamente ristrutturato ed attrezzato con mobili d’epoca alcuni dei quali appartenenti agli arredi originari della villa e disposti secondo una policromia armonica e un’adeguata collocazione, si compone di nove camere doppie di raffinato charme, dotate di ogni comfort, alle quali si aggiungono una sala ricevimento, un salone ristorante dove si possono gustare i tipici piatti della cucina siciliana e un bar.

Gli spazi destinati all’accoglienza ed al relax, mantengono completamente a vista le pregiate caratteristiche architettoniche della struttura originale: soffitti in legno, volte ed archi, pavimenti in terracotta e dettagli in ferro battuto rappresentano l’eccellenza dell’artigianato storico italiano.

L’hotel sull’Etna, Villa Dorata, collocato in una eccezionale congiuntura di miti e di natura, è situato a m. 1760 di altitudine, a 500 m. dall’Osservatorio Astronomico, nonché a circa 1 km. e mezzo dal cratere principale dell’Etna. Offre all’ospite un’occasione unica per il relax fisico e mentale, ricca altresì di opportunità diversificate per lo svago e per ampliare il patrimonio culturale.
Villa Dorata si apre su vastissimi panorami che si estendono a SSO dalla piana di Catania fino ad Augusta, a SSE alla provincia di Enna, offrendo a perdita d’occhio la visione del Mare Jonio. Di stupefacente bellezza e suggestione appaiono tali panorami quando a sera essi risplendono punteggiati da infinite luci.

hotel etna

 

hotel etna

Oltre al prestigio e agli agi della collocazione, l’ospite verrà affascinato da un contesto storico e mitologico che può ben dirsi unico al mondo. Un’emblematica raffigurazione dell’Etna si trova in un bozzetto che Goethe tracciò per il Faust. Tutta la zona, per il sommo poeta tedesco, rappresenta il luogo “dove il Bene e il Male sono indissolubilmente uniti”. Interpretando l’allegoria, si possono accostare all’idea del Bene i multiformi e rasserenanti panorami delle praterie e della variegata flora, mentre all’idea del Male appare ben riferibile la visione delle millenarie colate laviche che, stratificate in orride forme, si insinuano nel verde dei campi e nel proliferare di alberi e di arbusti, come perenne e tragica memoria di passate e recenti devastazioni.
Vasta è la mitologia sul vulcano. Tra i personaggi che la resero feconda basterà ricordare Pindaro, Eschilo, Virgilio e soprattutto Omero il quale ne ha reso immortale l’immagine con le leggendarie figure di Polifemo e di Ulisse.

 

All’ospite che vorrà immergersi nella bellezza e nelle mille possibilità cognitive di questa contrada, viene dunque offerto un soggiorno ricco di suggestioni storiche e mitologiche cui si associano il piacere di una gastronomia tipica e il beneficio delle comodità più confortevoli.

VERIFICA PREZZI E DISPONIBILITA'